Sardegna Un Viaggio in Auto – L’isola in una settimana

Sardegna: David Herbert Lawrence, il famoso scrittore inglese, amava l’Italia. L’ha attraversata in lungo e in largo, spesso a piedi. La Sardegna lo ha ispirato, e ad essa ha dedicato il suo eccellente libro, Mare e Sardegna, dove ha scritto: La Sardegna è lasciata fuori dal tempo e dalla storia. Naturalmente, nessun luogo è lasciato fuori dal tempo e dalla storia.

descrizione del contenuto del libro

Enrico Massetti
Sardegna Un Viaggio in Auto


Vi piacerebbe vedere tutta la Sardegna in una sola settimana di viaggio in auto? Questa guida vi aiuterà a fare il giro dell’intera isola, con mappe a colori chiare che indicano la distanza e il tempo tra le località, oltre alle foto dei diversi posti. Vi dà il percorso da seguire tra le varie tappe.

Avete più giorni a disposizione per la vostra vacanza in Sardegna? Certo, potete trascorrerli nella vostra spiaggia preferita, la guida descrive per voi le più belle e significative di tutta la costa, e vi dà indicazioni su come raggiungerle dalle tappe.

Volete ampliare la vostra conoscenza della Sardegna al di là delle sole spiagge? Vi suggerisco giornate alternative per tour con vecchie linee ferroviarie a scartamento ridotto restaurate che permettono di rilassarvi per un giorno senza dover guidare mentre siete immersi nell’ambiente naturale incontaminato dell’entroterra sardo.

Inoltre, le esperienze con le guide che possono mostrarvi le montagne della Sardegna, e la loro bellezza, sono elencate come possibili attività per giornate alternative.

Da non perdere le gite in barca nell’Arcipelago de La Maddalena, o le giornate in barca guidate nelle spiagge della Sardegna orientale, o le visite alle grotte naturali, sono elencate nel posto giusto quando il vostro percorso attraversa queste località.

La Barbagia è menzionata: è consigliabile trascorrere qualche giorno visitando queste remote località che fino a non molto tempo fa erano considerate solo un luogo dove vivevano i “banditi”.

Ogni località che il percorso attraversa, ha anche un elenco di significative mete turistiche locali e di attrazioni che potete esplorare e visitare da soli.

Contiene recensioni su molti ristoranti delle città attraversate e descritte dalla guida.

Con la guida organizzata circolarmente, potete partire da Olbia o da qualsiasi altra città dove potete arrivare in aereo o in traghetto.

€ 15

Dove acquistare la Guida in formato digitale

Südtirol and Dolomites
Mare spiaggie Nuraghi

Estratto del Libro

Natura, arte e spiagge in Sardegna 


Questa guida illustra un giro della Sardegna in auto della durata di una settimana. Inizia ad Olbia e termina nella stessa città, ma si può partire e terminare da qualsiasi altra città dell’itinerario.

Se avete più giorni a disposizione per la vostra vacanza, potrete trascorrere sulla spiaggia di vostra scelta; avete solo l’imbarazzo della scelta.

Una gita in barca intorno all’isola è anche una buona alternativa.

Se invece non siete un tipo da spiaggia e mare, molte alternative vi permettono di lasciare l’auto parcheggiata e di vivere un aspetto diverso della Sardegna.


Il primo è quello di prendere uno dei quattro Trenino Verde, una ferrovia a scartamento ridotto recentemente ristrutturata, che a passo lento attraversa un ambiente verde straordinario. Vi permetterà di godervi il paesaggio in tutta tranquillità, senza preoccuparvi di dover guidare.

L’altro è smettere di vivere le avventure che vi propongo; ho inserito un riferimento a queste alternative che queste guide naturalistiche offrono.

I brevi commenti alla voce “Cosa fare o vedere” sono proprio questi: luoghi turistici da non perdere quando si è in zona.

Il primo è quello di cavalcare uno dei quattro Trenino Verde, una ferrovia a scartamento ridotto recentemente ristrutturata a passo lento attraverso un ambiente verde straordinario. Vi permetterà di godervi il paesaggio in tutta tranquillità, senza preoccuparvi di guidare.

L’altro è smettere di guidare e vivere le avventure che vi propongo; ho inserito un riferimento a queste alternative che queste guide naturalistiche offrono.

Cartina del Viaggio

Cosa fare e vedere a Olbia

Corso Umberto I è la via principale con ristoranti, alberghi, negozi ed altro ancora.
Visita San Simplicio – Basilica storica con affreschi.
Golfo di Marinella.
Spiaggia di Porto Istana.
Tomba Dei Giganti – Tomba dei Giganti è il nome dato dalla popolazione locale e dagli archeologi ad una tomba a galleria megalitica sarda costruita durante l’età del bronzo dalla civiltà nuragica.
Spiaggia Pittulongu.
Tomba dei Giganti di Su Mont’e s’Abe – La tomba dei Giganti di Su Mont’e s’Abe è un sito archeologico situato ad Olbia.
Castello di Pedres.
Insula Felix – Giro in barca del Golfo di Olbia.
Pozzo Sacro Sa Testa – Sito archeologico e storia.
Tenute Olbios – Vigneto, cantina, degustazione e vino.
Spiaggia Porto Istana Sud.
Parco Fausto Noce – Parco sereno per passeggiate e sport.
Mercato Porto Romano – Mercato.
Isola della Bocca – Faro.
Castello Sa Paulazza.

Dove mangiare ad Olbia

Ristoranti a Olbia:

The Pelican Beach Restaurant $$$$ Via Mar Adriatico, 34 | Loc. Pittulongu, +39 0789 39 094. Cibo molto buono e un posto davvero bello. C’è una terrazza, praticamente fronte mare! La posizione è spettacolare – la vista sul mare, ma le cose veramente grandiose sono il servizio e il cibo – altrimenti perché uscire di casa? 

La Rocca Olbia Ristorante $$ – $$$ Via Alba Fritta 58, +39 333 851 7598. Giovanna e il suo team hanno creato una formula semplice, casa per casa. Le sale da pranzo sono in stile rustico di base, ma ciò che manca loro in raffinatezza è compensato dall’amore genuino per il cibo del team. Si ottiene quello che hanno preparato, e una volta pronto, è in tavola.

Porto Cervo 

Da Olbia a Porto Cervo 32 min 29 km
Porto Cervo – Bärwinkel,Klaus CC BY-SA 4.0


La città di Porto Cervo era un tempo parzialmente di proprietà dell’Aga Khan, tra i famosi tappi ci sono Jackie Onassis e Denzel Washington. Ha anche ospitato la luna di miele del principe Ranieri di Monaco e di Grace Kelly.

È in Italia; qui si può godere di tutto il suo appetitoso cibo e vino, del tempo soleggiato e della dolce vita.

È uno dei pochi luoghi del Mediterraneo che non è stato distrutto dall’edilizia e dal turismo di massa.

Si può soggiornare nel porticciolo di Cala Gonone o nella più piccola Santa Maria Navarrese. Nessuno dei due è sfuggito agli effetti del turismo; Cala Gonone ha più negozi turistici e offre più varietà.

Giornata alternativa: un giro in barca nell’arcipelago 

Blue Alghero Sardegna boat tour.


Ci sono diverse compagnie che offrono tour in barca nell’arcipelago de La Maddalena, come la Blu Alghero Sardegna. Se avete tempo, non perdetelo!

Giornata alternativa: Trenino Verde

Trenino Verde, Linea Sorgono-Isili. Manfred KopkaCC BY-SA 4.0


A Sorgono è possibile fare un giro in treno di un giorno sulla linea del Trenino Verde Sorgono-Isili per una giornata di relax sugli altipiani incontaminati.

Giornata Alternativa: Cala Goloritzè da Nuoro

Cala Goloritzè – flickrCC BY 2.0


Cala Goloritzè rivaleggia con le migliori spiagge della Sardegna. All’estremità meridionale, bizzarre formazioni calcaree si allontanano dalla scogliera. Tra queste c’è lo sbalorditivo Monte Caroddi, detto anche Aguglia, un ago di roccia alto 148 metri amato dagli alpinisti. Dall’Altopiano del Golgo si può accedere a piedi lungo il bellissimo sentiero di Cala Goloritzè, lungo 3,5 km. Nota: la spiaggia è relativamente piccola e d’estate può diventare affollata.

Cala Mariolu e Cala Goloritzè si contendono il primo posto nella lista delle “spiagge più belle”. Da Goloritzè si può raggiungere Cala Mariolu via mare con una barca o un “gommone”.

Sia via terra che via mare si può raggiungere Cala Ziu Martine (“Zio Martin”) nella zona di Cala Gonone in Sardegna. Una cresta di roccia frastagliata circonda questa spiaggia, e Cala Ziu Martine è rimasta completamente intatta. Le sabbie sono bianchissime e di tipo ghiaioso. Cala Ziu Martine è adatta a tutti. Situata appena a sud della spiaggia di Sos Dorroles, è facilmente raggiungibile in auto.

Cerca altre guide turistiche di Enrico
English Edition